Non capita anche a voi di essere dipendenti da un cibo in particolare per un certo periodo? A me succede continuamente!
In questo periodo ad esempio, periodo che dura fin dall'estate, non riesco a fare a meno del burro d'arachidi. Ne ho ricevuto una ben nutrita partita dal mio bro, che da Londra si è trasferito a New York, dunque come non accaparrarsi delle ottime confezioni di peanut butter biologico e senza olio di palma?

In commercio (in America of course) ne esistono diverse varianti, ma la migliore per dolci e biscotti è senz'altro quella "crunchy" che nella crema contiene anche pezzetti di arachidi. Presto mi cimenterò con i cookies, ma prima ha attirato la mia attenzione questa ricetta.

La spacciano come il dolce preferito di Elvis Prestley, e fino a prova contraria sono costretta a crederci!
Spinta da un incontrollato amore per i gusti culinari del Re del rockenrolle mi sono detta: ok, agguantiamo due banane e tuffiamoci nell'abbinamento che, a quanto pare, va per la maggiore negli States, banana e burro d'arachidi.

La ricetta è davvero deliziosa e molto aromatica, grazie all'uso del muscovado, ed è (guarda un po'!) perfetta con una bella tazza di caffè lungo americano. Dai, facciamo gli alternativi e proponiamola per colazione sotto Natale, non vi trasporterà a Menphis come per magia, ma è davvero buona!