Torta Calza della Befana


Ormai la praticità delle teglie in silicone è riconosciuta, se a questo aggiungiamo le innumerevoli forme in cui queste teglie vengono declinate, la tentazione di acquistarne almeno una diventa sempre più forte. Spesso però questi stampi fantastici sono molto lavorati e pieni di incavi insidiosi e se non abbiamo la ricetta giusta rischiamo di combinare un bel pasticcio e non trovare alcuna corrispondenza tra la torta che abbiamo fatto e lo stampo che abbiamo scelto di usare.
Visto che oggi è il 6 gennaio, (a proposito, AUGURI BEFANE!!!) ne ho approfittato per rispolverare una teglia bellissima a forma di calza, perfetta per quest'ultima festività (che tristezza, domani si torna tutti alla solita routine).
L'impasto della torta che ho preparato è incredibilmente soffice e tiene perfettamente la forma dello stampo, ho pensato di decorarlo con dei gel colorati edibili che si trovano facilmente in commercio e dato che si tratta della mia prima vera torta decorata spero che il risultato abbia premiato il mio impegno. Credo che la ricetta possa esservi utile... dunque, eccola qui!


Ingredienti:

4 uova intere
200 gr di zucchero
180 gr di olio di semi
20 gr di olio di nocciole
1 pizzico di sale
180 gr di farina
20 gr di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio di zenzero in polvere (potete usare anche lo zenzero fresco grattugiato)
50 gr di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci

Con l'aiuto delle fruste elettriche montate le uova assieme allo zucchero in una ciotola capiente.
Aggiungete l'olio e il sale continuando a lavorare con le fruste. Ora aggiungiamo all'impasto gli ingredienti secchi (farina, cacao, zenzero, fecola e lievito) setacciandoli con cura e mescolando il tutto con estrema delicatezza usando un cucchiaio di legno o un leccapentole in silicone.
Versate l'impasto nello stampo imburrato e infarinato (col silicone dopo il primo utilizzo non sarebbe necessario imburrare ancora, ma io sono prudente e continuo a farlo), e infornate in forno statico a 180 gradi per 40 minuti.



Mi raccomando, prima di sfornare il dolce controllate sempre con uno stuzzicadenti se la cottura è ottimale, purtroppo sappiamo bene che ogni forno ha il suo particolare modo di cuocere e non vogliamo brutti scherzi!
La parte più difficile ora è resistere alla tentazione di togliere la torta dallo stampo, ma non dovrete farlo finchè non sarà completamente fredda.
Dopo aver resistito, cominciate capovolgendo la torta e iniziando a staccare delicatamente prima il bordo dello stampo, poi sollevatelo delicatamente cercando di non piegarlo e la torta verrà via perfettamente.
Decoratela come preferite, con una semplice spolverata di zucchero a velo o cacao, oppure dedicate più tempo alla decorazione usando delle penne in gel edibile che vi aiuteranno a dare risalto ai contorni di alcuni particolari, così come ho fatto io.






L'interno è davvero morbido e umido al punto giusto, perfetto se accompagnato da una buona tazza di tè , magari aromatizzato con dello zenzero.
Buona Befana a tutti, dai che domani si ricomincia! ;-)
Liz


JOIN CONVERSATION

4 commenti:

  1. Ma che meraviglia sei stata bravissima!
    Io ho la cucina piena di stampini di svariate forme mi piacciono tantissimo.

    A presto

    RispondiElimina
  2. Ciao Taty, ti rispondo in ritardissimo (mannaggia), hai provato la torta?

    RispondiElimina
  3. Ciao LIz,
    ho provato la torta e hai ragione l'interno è veramente morbido!
    Noi l'abbiamo mangiata come torta per la colazione.

    Baci

    RispondiElimina
  4. Che bello, sono contentissima!!!!

    RispondiElimina