Semifreddo alle pesche nettarine


Ok, volete restare lontane dal forno (anche perchè ultimamente pare proprio di viverci in un forno!) e vi accontento subito.
Avevo un po' di nettarine (conosciute anche come pesche noci) e un bel regalo della Guardini da utilizzare ad ogni costo e così mi sono chiesta, perchè non provare con un semifreddo?
E visto che il forno è tabù, al posto del pan di spagna ho usato uno strato di biscotti sbriciolati. Dovete provarlo!!
...continua a leggere


Per la farcitura alla pesca:

3 pesche nettarine molto mature
3 cucchiai di zucchero
50 gr di burro

Tagliate a piccoli dadini le nettarine private della buccia e mettetele in un pentolino col burro e lo zucchero, facendo cuocere a fuoco lentissimo per 15 minuti circa o fino a quando le pesche si saranno amalgamate secondo il vostro gusto.
Trasferitele in uno scolapasta e mescolate delicatamente fino a ricavarne del succo che terrete da parte, come vedete in foto. Questo succo ci servirà alla fine per decorare e arricchire di gusto il nostro semifreddo impiattato.


Adesso abbiamo bisogno di stampini per semifreddi o budini, io ho usato il kit in silicone Crème à Portèr della Guardini: ho messo sul fondo uno strato di pesche, avendo cura di non usarle tutte, le ho lasciate riposare e nel frattempo ho preparato la crema.


Per la crema:

250 ml di latte
100 gr di zucchero
2 tuorli
50 gr di farina
1 bustina di vanillina o 1/2 stecca di vaniglia
1/2 limone biologico

Con l'aiuto di uno sbattitore elettrico amalgamate bene i tuorli con lo zucchero. Quando il composto sarà diventato più chiaro aggiungete poco alla volta la farina setacciata, continuando a mescolare. Infine incorporate il latte a filo continuando a sbattere e facendo molta attenzione a non creare grumi.
Trasferite il tutto in un pentolino e a fuoco bassissimo mescolate con un cucchiaio di legno finchè la crema non comincerà ad addensarsi e a fare le bolle. Due consigli: il primo è quello di non farla addensare troppo; il secondo è di non smettere mai di mescolarla, toccando col cucchiaio tutta la base del pentolino, altrimenti attaccherebbe con risultati sgradevoli al palato.
Una volta pronta, potete trasferire la crema negli stampini, aggiungendo uno strato di pesche che avrete lasciato da parte, come potete vedere in foto.


Coprite con altra crema e lasciate riposare fuori dal frigo.


Ed ora andiamo a preparare il biscotto che sarà la base del nostro semifreddo. Niente di più semplice: usando i biscotti che preferite, sbriciolateli e uniteli ad una noce abbondante di burro sciolto in padella.
Formate un impasto e stendetelo su un foglio di carta da forno.


Con l'aiuto di un bicchiere provate a formare dei dischi, non preoccupatevi se non risulteranno precisi, quest'operazione seve solo a dosare la quantità giusta di biscotto e non restare senza sul più bello.


Raccogliete delicatamente ogni disco e posizionatelo sopra ogni stampino con la crema, potrete aiutarvi con cucchiaino per spianarlo bene. Mettete il tutto in freezer per 3 ore e togliete 20 minuti prima di servire. Il semifreddo impiattato potrà essere decorato con il succo di pesca che avremo precedentemente conservato, e se preferite potrete correggerlo con un cucchiaio o due di brandy.


Se siete alla ricerca di un dolce refrigerio, questa ricetta è per voi!
A presto e buona estate da Liz!

JOIN CONVERSATION

7 commenti:

  1. è davvero l'ideale, con questo caldo, e poi è bellissimo a vedersi, immagino il sapore.....
    nadiab55

    RispondiElimina
  2. sembra buonissimo*.* le tue ricette sono sempre fantastiche. Poi le pesche di questo tempo sono davvero l'ideale fresche e dolcissime!
    P.s. dovrei fare un dolce da portare ad una festa di ferragosto... e io volevo portare una delle tue ricette quale mi consigli?

    RispondiElimina
  3. @Vaan: Ti consiglio quelle alla Pina Colada, sono estive, buone e poi cocco e ananas mettono davvero tutti d'accordo! Sono anche senza alcol (ma se vuoi puoi aggiungerlo all'impasto) quindi posso mangiarle anche i bambini. Attenta però al frosting, se sei fuori casa è un problema tenere le cupcake fuori dal frigo finchè non arriva di mangiarle...

    RispondiElimina
  4. Ecco il link: http://letortine.blogspot.it/search/label/Pi%C3%B1a%20Colada

    RispondiElimina
  5. se invece provassi quelle cocco e cacao? Mi si rischia di sciogliere il frosting?

    RispondiElimina
  6. Vaan: Mi pare di ricordare che nel frosting delle Choco Coco ci sia la panna, dovrebbero tenere un pò di più, ma non so quanto. Se sei in un posto dove non c'è un frigo potresti optare anche per delle tortine glassate senza frosting.

    RispondiElimina