Bellini Cupcakes

Questa foto partecipa al contest FotograFOODiamo

L'ultimo capitolo dedicato alle cupcakes cocktail si conclude con le Bellini Cupcakes!
Un concentrato di bontà, approfittando delle pesche che ora sono di stagione, di un'ottima marmellata di pesche biologiche regalatami dalle mie amiche Isabel ed Elisabetta (grazieeee) e di un impasto al...prosecco!

La ricetta dell'impasto è qui, ma dovrete variare tre elementi:
- Sostituite lo Spumante Dolce con il Prosecco
- Dimezzate le dosi di bianchi d'uovo montati a neve, ovvero usatene 3
- Portate la cottura a 15 minuti e fate sempre la prova stuzzicadenti

Dopo aver sfornato le tortine, lasciatele raffreddare e spennellate la superficie con dell'altro Prosecco. Il risultato dovrebbe essere questo...


Ora passiamo allo step successivo, la marmellata di pesca!
Se abbiamo una marmellata troppo gelatinosa, conviene scaldarla nel microonde per circa una decina di secondi, per inserirla nella siringa da pasticcere con maggiore facilità.
La mia marmellata era perfetta, non ho avuto necessità di scaldarla, in più aveva i pinoli che la rendono particolarmente gustosa!
Ricordatevi di farcire l'interno delle cupcakes praticandovi un buco al centro, senza mai arrivare fino al fondo.
Il risultato è questo!


Ora dedicatevi al frosting.

Frosting alla pesca:

125 gr di burro
250 gr di zucchero a velo
3 panetti di Philadelphia
5 cucchiaini di marmellata alla pesca

Lavorate con la frusta elettrica in una ciotola molto capiente il burro e incorporate gradualmente il Philadelphia. Continuate a lavorare aggiungendo lo zucchero a velo, setacciandolo per evitare grumi, e aggiungete la marmellata di pesca.
Fate riposare in frigo per un'ora circa, scegliete il beccuccio che preferite e con l'aiuto di una spatola o di un cucchiaio mettere il frosting in una sac à poche e fate un bel ricciolo.

Per decorare:

1 pesca gialla molto grande
mezzo bicchiere di Prosecco
spadini da oliva

Tagliate a pezzettoni la pesca e lasciatela macerare nel Prosecco per circa un'ora, poi infilzate i pezzettoni con lo spadino da oliva e adagiateli orizzontalmente sul ricciolo di frosting.
Ci siamo! Ora potete assaggiare le vostre Bellini Cupcakes!


Questa ricetta e la PRIMA foto del post partecipano al Contest FotograFOODiamo.

JOIN CONVERSATION

8 commenti:

  1. Tutti sti cocktails mi fanno venire voglia di un brunch con gli amici :))

    RispondiElimina
  2. grazie di aver partecipato!
    ti vorrei invitare anche a questo contest:
    http://archcook.blogspot.com/2011/07/vinci-un-coffee-design-kit-con-la.html

    a presto!

    RispondiElimina
  3. Una ricetta davvero degna di nota. Per me queste cupcakes sono comunque vincitrici :-)
    In bossa al lupo...

    RispondiElimina
  4. @Elel: ;-)
    @Archcook: Parteciperò anche a questo contest!
    @Ilaria: Grazie Ilaria, devo ammettere che tra le cocktail cupcakes, queste al Bellini sono venute una meraviglia!

    RispondiElimina
  5. Ciao! Macef ti aspetta, 10 Settembre 2011, ci sarà la premiazione del vincitore..
    http://archcook.blogspot.com/2011/08/scadenza-dei-contest-prorogata.html

    Avrei bisogno di Nome e Cognome, Nome Blog e tuo indirizzo mail inviato a archcook.info@gmail.com

    Grazie e buona giornata

    RispondiElimina
  6. Ok! Solo non ho capito bene una cosa. per quanto riguarda il concorso dedicato al caffè, è obbligatorio preparare la ricetta nel bicchierino in vetro?

    RispondiElimina
  7. Ciao Liz! Voglio farti i complimenti per questo bellissimo e delizioso blog. Ti ho appena scoperta e... non ti lascio più!!!
    Posso farti ua domanda? Vorrei fare dei cupcakes per 2 bellissime bimbe figlie di amici che ci hanno invitato da loro. L'invito è per cena ma io dovrei già decorarli al mattino e portarmeli dietro in macchina perchè nel pomeriggio ho degli impegni irrinunciabili e non ho più la possibilità di tornare a casa. Facendo una decorazione con un frosting al philadelphia, mi durerebbe intatta dal mattino fino a sera e per giunta, lasciando il contenitore con i cupcakes in macchina per tutto il pomeriggio? E se no, che alternativa posso usare che non sia la pasta di zucchero? Grazie in anticipo per la cortese risposta.
    Romina

    RispondiElimina
  8. Ciao Romina! Il frosting al Philadelphia non durerebbe così tanto in macchina, quindi ti consiglio un buttercream che avendo come base soprattutto il burro ha una tenuta migliore nel tempo, visto che è più solido. Trovi la ricetta cercando "buttercream" tra le tag del mio blog!

    RispondiElimina